sss

Evento

lavita-kyjb-656x369corriere-web-nazionale_640x360

Domani alle ore 15.00 è in programma nella sala cinema della Rsa Chiarugi un film che quando uscì, 20 anni fa, spopolò nelle sale, ottenendo il miglior incasso del cinema italiano, vincendo premi su premi, fra cui tre Oscar per il miglior film straniero, il miglior attore e la miglior colonna sonora.

E’ “La vita è bella”, commedia amara di Roberto Benigni, che racconta di come la vita “può continuare ad essere bella”, come scriveva Primo Levi in “Se questo è un uomo”, anche durante l’orrore della guerra e dell’Olocausto.

Protagonista della storia l’ebreo toscano Guido Orefice, cameriere poeta, deportato in un campo di concentramento con il piccolo Giosuè, nato dall’amore con Dora, che nonostante non sia ebrea, decide di seguirli. La prigionia diventa un gioco a premi, così come la guerra è un gioco folle, indispensabile da giocare per sopravvivere e per continuare a infondere nel figlio sogni e speranze.